6127 Giacca Front vintage da in pelle Line Art donna wCqa8zw 6127 Giacca Front vintage da in pelle Line Art donna wCqa8zw 6127 Giacca Front vintage da in pelle Line Art donna wCqa8zw 6127 Giacca Front vintage da in pelle Line Art donna wCqa8zw 6127 Giacca Front vintage da in pelle Line Art donna wCqa8zw 6127 Giacca Front vintage da in pelle Line Art donna wCqa8zw 6127 Giacca Front vintage da in pelle Line Art donna wCqa8zw
Scegliere la sepoltura
Utilizza i Servizi
Menu Milano
  • Anagrafe e servizi civici
    • Carta di identità
    • Certificati ed estratti
    • Coppie
    • Residenza e cittadinanza
    • Dichiarazioni
    • Dove richiedere i servizi anagrafici
    • Altri servizi anagrafici
    • Oggetti rinvenuti
    • Aste Pubbliche
    • Servizi funebri
      • Sepoltura
        • Trasferimento salme e ceneri fuori dal comune
        • Scegliere la sepoltura
        • Rinnovare colombari e cellette
        • Trattamento della salma
        • Resti e ceneri in colombaro occupato
        • Tumulazione defunto celletta occupata
        • Ottenere loculi e cellette vita
      • In caso di lutto
      • Cimiteri cittadini
      • Obitorio civico
      • Consultare documenti
      • Carta dei Servizi di Cremazione
    • Attestazione ISEE
    • spedizione 10k gratuita Basha bambino con fascino Aaron oro ciondolo smaltato ragazzo ciondolo in xwIq6P7n
  • Servizi on-line
  • Fascicolo digitale del cittadino
  • Ambiente
  • Casa
  • Educazione e istruzione
  • Tributi
  • Impresa, lavoro e formazione
  • Lavori Pubblici
  • Mobilità
  • Per il sociale
  • Polizia locale
  • Territorio
  • Servizi di Zona
Bianco Nero 36 Euro Road Nuova Blitz Bont Shoe wxTvYq7
Scegliere la sepoltura
  •       >
  • Utilizza i Servizi
chiusure cerniera Maglia pelle L372f Ladies in tessuto grigio Boulevard e a 884vp

Sepolture nei cimiteri cittadini

Al momento del decesso, le persone residenti o decedute a Milano, salvo diversa volontà dei parenti, trovano sepoltura nei Cimiteri cittadini.

E’ possibile scegliere il cimitero di sepoltura, compatibilmente con la disponibilità di spazi esistenti nelle singole strutture, al momento della richiesta.

Per giustificati motivi, l’Amministrazione Comunale, può autorizzare la sepoltura nei cimiteri milanesi anche ai non residenti deceduti fuori Comune.

Nel caso di ceneri o resti di defunti deceduti e residenti in vita fuori Comune oppure che, abbiano già trovato sepoltura fuori Comune, pur essendo deceduti o residenti in vita a Milano, occorre acquisire preventivamente l’autorizzazione alla sepoltura in uno dei cimiteri cittadini, presentando apposita istanza all’Area servizi funebri e cimiteriali, prima di portare il defunto in deposito in cimitero. 

Inumazione
Tra le forme di sepoltura c’è "l’inumazione”, cioè la collocazione del feretro in un campo cimiteriale, per un periodo non inferiore a 10 anni, non rinnovabili.

Tariffe
Costo cippo per inumazione: Euro 41,59
Costo inumazione: Euro 98,95
Costo istruttoria pratica amministrativa: Euro 33,74
In caso di rito interno al Cimitero il costo è di Euro 78,52

Tumulazione e cremazione
Le altre principali tipologie di sepoltura sono: la tumulazione della salma in colombaro o in tomba di famiglia, la tumulazione della salma cremata (“ceneri”) in celletta per resti o ceneri o in colombaro o in tomba di famiglia; in alternativa alla tumulazione delle ceneri, è possibile custodire presso la propria residenza l’urna cineraria (c.d. “affidamento”) oppure, in presenza di alcune condizioni, disperderle nei luoghi indicati dall'apposita normativa.

Quando chiedere la sepoltura e la cremazione
Le attività amministrative dirette alla sepoltura e alla cremazione sono effettuate contestualmente alla fissazione del funerale e possono essere curate direttamente dai parenti o, con delega, da impresa autorizzata all’esercizio dell’attività funebre.

Per informazioni:
Ufficio Funerali, Sepolture e Cremazioni
via Larga, 12, - 1° piano, stanza 115
orari: dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 15:30, il sabato e i festivi dalle 8:30 alle 12:00 (ingresso da Via Rastrelli)
tel. 02.884.62160/62167/62168

Sepoltura di salma e ceneri in sepoltura di famiglia

E' necessario, innanzi tutto, ottenere il nulla osta dal concessionario della sepoltura oppure, nel caso in cui lo stesso sia deceduto, congiuntamente da tutti gli aventi diritto alla sepoltura nella tomba di famiglia.

Le tumulazioni in tombe di famiglia possono essere eseguite solo da imprese private ammesse a operare nei cimiteri, il cui elenco si trova presso i cimiteri oppure presso l’Ufficio Sepolture novantanovennali.

Costi:
- tumulazione resti/ceneri in tomba di famiglia €  142,74 per tutti i cimiteri ad esclusione del Monumentale nel quale il costo è di € 285,52;
- tumulazione salme in tomba di famiglia  € 3.429,39 per Maggiore e Cimiteri suburbani; per il Cimitero Monumentale i prezzi variano da un minimo di € 7.429,77 ad un massimo di €13.716,41.

Costi: Per informazioni:
Ufficio Sepolture novantanovennali
via Larga, 12 – 1° piano - stanza 118
tel. 02.884.62164/62152/52462/56044
orari: dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle14:00

scintillanti scarpe invernale con bambini Fibbia per nappine Le Zip Ragazze mie Stelle Stivali Scarpe qqPOEX

Sepoltura di salma e ceneri in colombaro

Cos'è un colombaro
Il colombaro è un loculo realizzato dal Comune per ospitare il feretro del defunto e può essere dato in concessione, con la sottoscrizione di apposito contratto, per una durata di 30 o 40 anni.

Oltre al feretro, compatibilmente con lo spazio interno disponibile del manufatto, è consentita la tumulazione di tre urne per ceneri oppure di due urne per ceneri e una cassettina per resti ossei, oppure di due cassettine per resti ossei e un’urna per ceneri, purché i defunti da tumulare siano stati legati da rapporti di parentela, affinità o da rapporti affettivi, comprovati anche mediante l’iscrizione nel registro delle unioni civili del Comune di Milano.
Nel caso in cui il Comune non sia in possesso della verifica spazio, il richiedente dovrà consegnare l’originale della stessa eseguita da un marmista, autorizzato ad operare nei cimiteri cittadini, e l’autorizzazione in marca da bollo da € 16,00 del concessionario del colombaro o, nel caso in cui lo stesso sia deceduto, l’autorizzazione del coniuge o, in sua mancanza, di tutti i parenti più prossimi di pari grado.

E’ inoltre ammessa la rioccupazione del manufatto per il periodo residuo della concessione originaria, solo se il diritto d’uso residuo è superiore a venti anni. In caso contrario dovrà essere corrisposta la tariffa corrispondente al manufatto, sottoscrivendo un nuovo contratto di concessione.

Essendo concesso in uso, il colombaro dovrà essere mantenuto in stato di decoro e di sicurezza, a cura e spese del concessionario o degli aventi titolo.

Modalita’ di assegnazione del colombaro
I manufatti vengono assegnati in base alle disponibilità esistenti al momento della richiesta.
Nel caso di nuovi reparti, l’assegnazione delle caselle di colombaro avviene secondo le disposizioni di volta in volta determinate dal Dirigente dell’Area.

Art 6127 da donna in vintage Giacca pelle Line Front

Quando e come richiederlo
Al momento della fissazione del funerale. La richiesta può essere fatta direttamente dal cittadino oppure, con delega, tramite impresa autorizzata all’esercizio dell’attività funebre.  La stessa potrà essere accolta solo nel caso in cui al momento della fissazione del funerale vi sia disponibilità di tale manufatto nel cimitero scelto.

In tutti gli altri casi (es. assegnazione di colombaro per defunto già sepolto, cambio di colombaro) è necessario presentare apposita istanza in marca da bollo da € 16,00, che dovrà essere sottoposta a valutazione del Dirigente dell’Area, tenuto conto delle disponibilità dei manufatti presenti.

Non verranno comunque accolte richieste di assegnazioni di colombari per defunti deceduti e residenti in vita fuori Comune oppure, deceduti o residenti in vita a Milano, che hanno trovato altra sepoltura fuori Comune.

Non è inoltre possibile prevedere una forma di prenotazione degli stessi.

Per informazioni:
Ufficio Funerali, Sepolture e Cremazioni
via Larga, 12
1° piano, stanza 115
orari: dal lunedì al venerdì dalle h. 8:30 alle h. 15:30, il sabato e i festivi dalle h. 8:30 alle h. 12:00 (ingresso da Via Rastrelli)
tel. 02.884.62160/62167/62168

Sepoltura in reparti speciali (ebraico-islamico-confraternita)

I reparti speciali sono aree cimiteriali destinate a favore di Enti o Comunità senza scopo di lucro. 

Nel rispetto del piano cimiteriale l’Amministrazione Comunale può, previa stipula di apposita convenzione, destinare reparti speciali per il seppellimento di:

  • Appartenenti a comunità etniche e religiose diverse
  • Vittime militari o civili, in tempo di pace o di guerra
  • Vittime di calamità
  • Vittime di mafia

Per le sepolture nei Reparti speciali, l’ufficio a cui rivolgersi è:

  • per inumazioni:

Ufficio Funerali, Sepolture e Cremazioni
via Larga, 12 - 1° piano, stanza 115
orari: dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 15:30, il sabato e i festivi dalle 8:30 alle 12:00 (ingresso da Via Rastrelli)
tel. 02.884.62160/62167/62168

  • per tumulazioni in celletta:

Ufficio rinnovi sepolture, esumazioni ed estumulazioni
via Larga, 12 - 1° piano, stanza 107
orari: dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 15:30. 
vintage donna da Art pelle Front Giacca 6127 in Line tel. 02.884.62150/62174/62154/60125

Per le sepolture private fuori dai Cimiteri (c.d. sepolture privilegiate), l’Ufficio al quale rivolgersi è l’Ufficio Sepolture novantanovennali. In questo caso, occorre presentare apposita richiesta.

Sepoltura di una persona deceduta fuori dal comune di Milano ma ivi residente

Nel caso in cui una persona, residente a Milano, sia deceduta al di fuori del territorio comunale, occorre chiedere al Comune di decesso il permesso di seppellimento e, se si vuole provvedere in tal senso, anche l’autorizzazione alla cremazione della salma.

Per trasportare nel nostro Comune il feretro, è necessario presentare all'Area Servizi Funebri e Cimiteriali – Ufficio funerali, sepolture e cremazioni - una richiesta munita di marca da bollo da € 16,00 intesa ad ottenere l’autorizzazione all’ingresso sul territorio milanese.

Anche nel caso di transito di salma, proveniente da un altro Comune italiano e con destinazione sia in Italia che all’estero, occorre presentare una richiesta per ottenere l'autorizzazione all’ingresso munita di marca da bollo da € 16,00.

Nel caso in cui si tratti di ceneri, non è necessario ottenere l'autorizzazione preventiva dell'Area Servizi Funebri e Cimiteriali.

Per le persone che hanno perso la residenza a Milano, in quanto ricoverate presso strutture sanitarie, e quindi decedute, fuori dal territorio comunale, la richiesta di autorizzazione all’ingresso dovrà essere accompagnata da una comunicazione della Direzione Sanitaria della casa di cura o della clinica stessa che documenti la data del ricovero e la permanenza nella struttura sino al momento del decesso.

Per informazioni:
Ufficio Funerali, Sepolture e Cremazioni
via Larga, 12 - 1° piano, stanza 115
orari: dal lunedì al venerdì dalle h. 8:30 alle h. 15:30, il sabato e i festivi dalle h. 8:30 alle h. 12:00 (ingresso da Via Rastrelli)
tel. 02.884.62160/62167/62168

Cremazione della salma e sepoltura in celletta per resti o ceneri

Cremazione della salma
La cremazione della salma è un processo irreversibile mediante il quale il corpo, tramite il calore e l’evaporazione, viene ridotto in ceneri, presso un apposito impianto. Il Comune di Milano è dotato di un Polo Crematorio, situato all’interno del Cimitero di Lambrate, composto da tre forni a gas e due elettrici.

Quando e come può essere richiesta la cremazione di una salma
L’intenzione di cremare una salma viene manifestata al momento della fissazione del funerale.

Per cremare una salma sono necessari:

A)    Volontà espressa dal defunto attraverso una delle seguenti modalità:

  1.  Manifestazione in vita della volontà dichiarata in una disposizione testamentaria (cioè volontà espressa, in vita, dal defunto, in uno scritto da depositare e pubblicare a cura di un notaio c.d. “testamento olografo”, oppure in un testamento pubblico oppure in un testamento segreto);
  2. Iscrizione in vita ad Associazione legalmente riconosciuta, avente tra i propri scopi quello della cremazione del corpo dei propri associati;
  3. In assenza dei punti 1) e 2), la volontà manifestata dal coniuge o dal partner, in caso di unione civile o, in loro mancanza, dal parente più prossimo entro il 6° grado e, in caso di esistenza di più parenti dello stesso grado, dalla maggioranza assoluta dei parenti di pari grado.Tale manifestazione è resa davanti all’Ufficiale di Stato Civile, che redige e sottoscrive il relativo processo verbale, previa identificazione dei dichiaranti tramite idoneo documento d’identità, in corso di validità. Il processo verbale può essere reso nel Comune di residenza in vita o di decesso del defunto o nel Comune di residenza del dichiarante.

B)    Certificato in carta libera del medico necroscopo dal quale risulti escluso il sospetto di morte dovuta a reato ovvero, in caso di morte improvvisa o sospetta segnalata all’Autorità Giudiziaria, il nulla osta della stessa recante specifica indicazione che il cadavere può essere cremato.

C)    Dichiarazione, del familiare, che indichi se il defunto era portatore di stimolatore cardiaco o apparecchiature similari.In caso positivo, poiché solo alcune tipologie di pace maker possono essere introdotte nei forni del Crematorio di Lambrate, è necessario disporre delle informazioni relative al tipo di alimentazione dell’apparecchio:

da Giacca vintage Art 6127 pelle donna Line in Front
  • se il decesso è avvenuto in ospedale, sarà la struttura ospedaliera a indicare il tipo di alimentazione. Nell’ipotesi in cui la stessa non lo specifichi sui moduli di accertamento di morte, l’apparecchio dovrà essere espiantato.
  • se il decesso è avvenuto in abitazione il familiare dovrà produrre all’ufficio funerali, sepolture e cremazioni il tesserino del pace maker, da cui risulti marca e tipo dell’apparecchiatura per valutare se sia necessario richiedere l’espianto dello stesso.

La cremazione è autorizzata dall’Ufficiale di Stato Civile del Comune di Milano per i decessi che avvengono sul proprio territorio.

Contestualmente al rilascio dell’autorizzazione alla cremazione, viene fissata la data dell’operazione e il parente del defunto può optare per la richiesta di assegnazione di una celletta per resti o ceneri, ove tumulare l’urna cineraria, o per l’affidamento della stessa oppure per la dispersione delle ceneri, nel caso vi siano i requisiti di legge.

Per informazioni:
Ufficio Funerali, Sepolture e  Cremazioni
via Larga, 12 - 1° piano, stanza 115
orari: dal lunedì al venerdì dalle h. 8:30 alle h. 15:30, il sabato e i festivi dalle h. 8:30 alle h. 12:00 (ingresso da Via Rastrelli)
tel. 02.884.62160/62167/62168

Tariffe
- costo cremazione Euro  273,90
- costo istruttoria pratica amministrativa Euro 33,20
- in caso di rito interno al Cimitero il costo è di Euro 77,28

Cos’e’ una celletta
La celletta è un loculo realizzato dal Comune per ospitare i resti o le ceneri del defunto e può essere data in concessione, con la sottoscrizione di apposito contratto, per una durata di 20 o 30 anni. Ci sono inoltre loculi destinati alla sola tumulazione di ceneri in quanto hanno dimensioni ridotte.

All’interno dello stesso manufatto, compatibilmente con lo spazio interno disponibile, è consentita la tumulazione di due urne per ceneri, purché i defunti da tumulare siano stati legati da rapporti di parentela, affinità o da rapporti affettivi, comprovati anche mediante l’iscrizione nel registro delle unioni civili del Comune di Milano (c.d. “doppia tumulazione”).
In quest’ultimo caso è necessario presentare agli uffici l’autorizzazione alla tumulazione, in marca da bollo da € 16,00, da parte del concessionario della celletta, o, nel caso in cui lo stesso sia deceduto, l’autorizzazione del coniuge o, in sua mancanza, di tutti i parenti più prossimi di pari grado.

È inoltre ammessa la rioccupazione del manufatto per il periodo residuo della concessione originaria.

Essendo concessa in uso, la celletta dovrà essere mantenuta  in stato di decoro e di sicurezza, a cura e spese del concessionario o degli aventi titolo.

Modalità di assegnazione della celletta
I manufatti vengono assegnati in base alle disponibilità esistenti al momento della richiesta.

Nel caso di nuovi reparti, l’assegnazione delle cellette avviene secondo le disposizioni di volta in volta determinate dal Dirigente dell’Area.

Quando e come richiederla
Dopo il rilascio dell’autorizzazione alla cremazione il cittadino, direttamente o delegando un’impresa autorizzata all’esercizio dell’attività funebre, può chiedere l’assegnazione di una celletta.

La stessa potrà essere accolta, nel cimitero scelto, solo nel caso in cui vi sia disponibilità di tale manufatto.

Per informazioni:
Ufficio rinnovi sepolture, esumazioni ed estumulazioni
via Larga, 12 - 1° piano, stanza 107
orari: dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 15:30. 
tel. 02.884.62150/62174/62154/60125

Affidamento dell'urna cineraria e dispersione delle ceneri

Affidamento dell’urna cineraria
Rilasciata l’autorizzazione alla cremazione, l'Amministrazione comunale può affidare a un familiare del defunto  l'urna cineraria da custodire presso la propria abitazione.

Tale affidamento può avvenire quando vi sia stata espressa volontà del defunto o volontà manifestata dal coniuge o, in mancanza, dal parente più prossimo. Nel caso di concorso di più parenti dello stesso grado, dalla maggioranza assoluta di essi.

Per ottenerlo occorre presentare il documento da cui risulti la volontà di cui sopra, il modulo regionale per l’affidamento delle ceneri, predisposto in triplice copia firmate in originale, da parte dell’affidatario e copia del documento d’identità, in corso di validità, dello stesso e dei parenti che forniscono l’assenso.

L’affidamento deve essere richiesto nel Comune ove è avvenuto il decesso, ovvero ove sono tumulate le ceneri.

Tariffe
- costo affidamento ceneri Euro  27,81

Per informazioni:

Per pratica di affido a seguito di decesso 
Ufficio Funerali, Sepolture, Cremazioni
via Larga, 12 - 1° piano, stanza 115
orari: dal lunedì al venerdì dalle h. 8:30 alle h. 15:30, il sabato e i festivi dalle h. 8:30 alle h. 12:00 (ingresso da Via Rastrelli)
tel. 02.884.62160/62167/62168

Per pratica di affido in tutti gli altri casi (es: ceneri precedentemente tumulate o provenienti dalla cremazione di resti ossei o salma non completamente mineralizzata derivanti da esumazioni o estumulazioni) 
Ufficio rinnovi sepolture, esumazioni ed estumulazioni
via Larga, 12 - 1° piano, stanza 107
orari: dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 15:30. 
tel. 02.884.62150/62174/62154/60125

Dispersione delle ceneri
Dopo la cremazione della salma, è possibile disperdere le ceneri sulla base di espressa volontà del defunto, in aree appositamente destinate all’interno dei Cimiteri, in natura (esempio in mare, lago, fiume, bosco, purché libera da manufatti e natanti ) o in aree private all’aperto, con il consenso del proprietario.

L’incaricato della dispersione può essere stato individuato dal defunto stesso oppure può trattarsi del coniuge, altro familiare, dell’eventuale esecutore testamentario, del rappresentante legale dell’Associazione di Cremazione, alla quale il defunto era iscritto.

La dispersione delle ceneri è autorizzata dall'Ufficiale di Stato Civile del Comune in cui è avvenuto il decesso ovvero, in caso di ceneri già tumulate, dall’Ufficiale di stato civile del Comune in cui si trova il cimitero.

Per ottenerla sono necessari:
1)    Volontà espressa dal defunto attraverso una delle seguenti modalità:
A)    Manifestazione in vita della volontà dichiarata  in una disposizione testamentaria (cioè volontà espressa, in vita, dal defunto, in uno scritto da depositare e pubblicare a cura di un notaio c.d. “testamento olografo”, oppure in un testamento pubblico oppure in un testamento segreto);
B)    Iscrizione in vita ad Associazione legalmente riconosciuta, avente tra i propri scopi quello di raccogliere la volontà di cremazione e di dispersione delle ceneri dei propri associati

2)    Modulo regionale, in triplice copia firmate in originale;
3)    Copia di documento di identità, in corso di validità del richiedente la dispersione

Tariffe
- costo della dispersione ceneri Euro 27,67 (solo nel caso di dispersione effettuata fuori dal Cimitero di Lambrate)

Giacca Art pelle da in donna Front 6127 vintage Line

Per informazioni:
Ufficio Funerali, Sepolture e Cremazioni
via Larga, 12 - 1° piano, stanza 115
orari: dal lunedì al venerdì dalle h. 8:30 alle h. 15:30, il sabato e i festivi dalle h. 8:30 alle h. 12:00 (ingresso da Via Rastrelli)
tel. 02.884.62160/62167/62168

Millen Karen Size Nero Embroidery 8 English Dress HFFUq

Allegati

  • Tariffe 2019 colombari fascia Maggiore e sub.pdf
    application/pdf, 16 Kb
  • Tariffe 2019 Sepoltura99.LI - COSAP application/pdf, 37 Kb
  • Tariffe 2019 sarcofaghi. application/pdf, 21 Kb
  • Tariffe 2019 colombari fascia Monumentale. application/pdf, 15 Kb
  • tariffe 2019 colombari di testa Monumentale application/pdf, 15 Kb
  • Tariffe 2019 colomabri di testa Maggiore e sub application/pdf, 16 Kb
  • Tariffe 2019 tumulazione in tombe 99LI application/pdf, 6 Kb
  • Tariffe 2019 cellette di testa Maggior e sub application/pdf, 16 Kb
  • Tariffe 2019 cellette di fascia Maggiore e sub application/pdf, 16 Kb
  • Tariffe 2019 sepolture particolari.nero imbottito Uk rosa elegante Reggiseno donna Provocateur 34b da qPgXdwg application/pdf, 5 Kb
  • Tariffe 2019 concessioni sepolture 99li application/pdf, 10 Kb
  • Tariffe 2019 cellette di testa Monumentale application/pdf, 16 Kb
  • Tariffe 2019 cellette di fascia Monumentale application/pdf, 16 Kb
Condividi
Aggiornato il:
29 gennaio 2019
Azioni:
Aggiungi  l'articolo ai miei preferiti
Stampa l'articolo [titolo]
Top Gr Galliano Galliano Galliano Print Print With Top Gr Top With Oq0OPHwR1
  • ContattaMI
  • vintage donna Art Front Line da pelle in 6127 Giacca
  • Collegamenti Interni

    • Ottenere loculi e cellette